Lande Spa & NTB – Nuove Tecnologie della Biorimediazione

Lande Spa ha recentemente completato, con grande successo, il progetto di Ricerca e Sviluppo denominato “NTB – Nuove Tecnologie della Biorimediazione di aree inquinate”.

Lande spa

Lande Spa, impresa con grande esperienza nella realizzazione di opere ambientali, ha già da tempo sviluppato tecnologie innovative per la bonifica di aree contaminate mediante l’uso di materiale vegetale e biologico (fito- e bio-rimediazione) con l’implementazione di tecnologie chimico-fisiche creando un sistema combinato definito “next generation remediation”.

In particolare, tra le varie tecniche di bonifica sviluppate ed utilizzate, c’è la stimolazione dell’attività dei microrganismi naturalmente presenti nel substrato contaminato; l’inoculo nel substrato contaminato di funghi e batteri in grado di degradare molteplici inquinanti; la coltivazione di piante capaci di assorbire, degradare, volatilizzare, immobilizzare o trasformare i contaminanti in composti innocui; la combinazione di estrazione ed ossidazione dei contaminanti per accelerare operazioni di bonifica.

A titolo esemplificativo, Lande Spa ha collaborato con Università e Imprese nella realizzazione di moduli di bonifica mediante solo fito-depurazione o fito-rimediazione assistita da una miscela di endo- ed ecto-micorrize.

Negli ultimi anni il gruppo di ricerca ha rivolto il proprio interesse scientifico all’identificazione di batteri e funghi presenti in aree contaminate da metalli pesanti (Cd, Pb, Cu, Zn, Hg), metalloidi (As) e TPH (Total Petroleum Hydrocarbons). Sono state svolte ricerche inerenti l’inoculo di miscele micorriziche in siti inquinati con l’obiettivo di individuare la migliore interazioni pianta-microrganismo al fine di aumentare le quantità di contaminanti rimossi dal suolo e ridurre i tempi di bonifica.

Gli studi fino ad ora condotti hanno un impatto rilevante sia nell’ambito scientifico ed accademico che a livello industriale.

NTB ha attivato un processo di mutuo scambio e trasferimento di conoscenze e tecnologie tra l’Ateneo e la Lande Spa, consolidando le competenze scientifiche nei campi della fito- e bio-rimediazione, nonché attivare processi virtuosi di trasferimento tecnologico tra ricerca ed impresa. Lande Spa, ha avuto la possibilità di consolidare la propria posizione nel mercato della fito- e bio-rimediazione, migliorando gli standard dei servizi già erogati e, soprattutto, avviando una specifica linea industriale di prodotti a supporto della fito- e bio-rimediazione (basati su ceppi batterici e funghi).

  • NTB ha raggiunto gli obiettivi previsti in fase di presentazione della proposta progettuale. I principali risultati conseguiti possono essere così sintetizzati:Online Database contenente sia i ‘contaminant’ (ad es. metalli pesanti, idrocarburi, etc) che i ‘solver’ (ad es. batteri, piante, etc). Una specifica sezione è dedicata alla interrelazione tra queste due categorie, in cui sono disponibili le varie modalità di approccio risolutivo (ad es. una contaminazione provocata da un certo erbicida può essere affrontata mediante la piantumazione di pioppi Populus deltoides).
  • Manuale Procedurale per la Progettazione, la Gestione/Manutenzione ed il Monitoraggio di Sistemi di Fitorimediazione, il cui obiettivo è quello di creare, attraverso la sua diffusione, solidi presupposti per l’utilizzo delle tecnologie più innovative relative alla phyto-remediation sulla base dei principali risultati disponibili a livello tecnico-scientifico. È importante sottolineare che tali risultati sono stati validati ed adattati per la loro usabilità nei vari contesti geo-ambientali propri del bacino del Mediterraneo. 
  • Ambiente e-learning per la formazione di personale tecnico nella messa a punto e successiva gestione di sistemi di bonifica basati sulla fitorimediazione. I contenuti didattici sono facilmente accessibili attraverso la piattaforma di formazione a distanza ATUTOR, una degli ambienti di e-learning più diffusi a livello mondiale.
  • Costruzione ed avvio sperimentale di impianto produttivo pilota volto alla produzione su scala industriale di prodotti e processi per la fitorimediazione. L’impianto è stato realizzato presso la sede della Lande Spa di Mugnano di Napoli.